Le mie battaglie PER IL TERREMOTO

La piazza di Norcia

Gli eventi sismici che hanno colpito il Centro Italia hanno provocato vittime e danni rilevanti nei territori di Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo. Ho lavorato, fin dalle prime ore dalle scosse, prima perché si gestisse con efficienza e rapidità la fase dell’emergenza e poi per agevolare la ricostruzione e il rilancio delle aree danneggiate. In particolare ho presentato ordini del giorno, interrogazioni e mozioni per far ripartire il turismo che è una delle attività di maggior rilievo in questi territori e che è stato fortemente penalizzato anche da una comunicazione errata.

Qui il mio lavoro, partendo dalle azioni più recenti:

 

Emendamento alla legge di stabilità 2018 sulle assicurazioni delle aziende contro gli eventi calamitosi

Questo emendamento alla legge di stabilità 2018 propone di realizzare un incentivo fiscale in favore delle imprese che stipulino assicurazioni contro i danni derivanti da eventi calamitosi. In questo modo, oltre a promuovere un sistema di tutela delle attività economiche, si realizza una diminuzione degli oneri che lo Stato è chiamato a sostenere per far fronte alle pesanti ripercussioni, dirette e indirette, che le aziende subiscono in occasione di terremoti, alluvioni e altre calamità naturali.

Interrogazione risorse danno indiretto e rilancio turismo

Ad un anno dagli eventi sismici che hanno colpito il Centro Italia non erano ancora state sbloccate le risorse per il danno indiretto subito dalle attività economiche di Umbria, Marche, Abruzzo e Lazio. Inoltre non era ancora stato chiarito come sono stati spesi i 2 milioni di euro stanziati in favore di Enit per il rilancio turistico delle aree terremotate. Ho depositato questa interrogazione per chiedere al governo di erogare subito i fondi per il danno indiretto, come poi è stato fatto, e di illustrare le azioni messe in atto da Enit.

Qui puoi leggere l’interrogazione: http://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=5/12549&ramo=CAMERA&leg=17

Qui la risposta del governo: http://www.adrianagalgano.it/wp-content/uploads/2017/12/galgano-risposta-interrogazione-ripresa-turismo-zone-terremoto-centro-italia.jpg

Qui il comunicato stampa: http://www.adrianagalgano.it/comunicati/terremoto-bene-promozione-servono-azioni-incisive/

Interrogazione su azioni per rilanciare il turismo nelle zone colpite dal terremoto

A distanza di quasi un anno dagli eventi sismici che hanno colpito il Centro Italia, il comparto turistico risente ancora dell’onda mediatica negativa che ha fatto apparire le regioni come interamente terremotate. Solo in Umbria, in base ai dati di Federalberghi, la stagione estiva si chiuderà con un calo superiore al 20% che va a sommarsi al meno 40% registrato nei mesi invernali. Ho, quindi, chiesto al governo quali iniziative si stiano attuando per favorire la ripresa del settore del turismo nelle regioni del Centro Italia colpite dagli eventi sismici e cosa il Governo intenda fare per velocizzare l’iter per l’erogazione delle risorse stanziate per il danno indiretto e per la definizione del piano di promozione e rilancio del turismo previsto dal decreto-legge n. 8 del 2017.

Qui puoi leggere l’interrogazione e la risposta del governo: http://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=5/12061&ramo=CAMERA&leg=17

Interrogazione sulla crisi del turismo nelle zone terremotate

Le iniziative che il Governo intende prendere per sostenere il settore turistico e commerciale in Umbria, Lazio e Marche, regioni danneggiate dagli ultimi eventi sismici, sono state al centro dell’interrogazione che ho presentato per sollecitare un intervento immediato per porre freno ad una crisi che sta investendo migliaia di attività. Il turismo e il commercio costituiscono, infatti, i motori dell’economia delle regioni del Centro Italia colpite dai terremoti e sono tra le principali fonti di reddito e di occupazione di questi territori: le aziende del settore del turismo delle nove province di queste regioni sono 8.817 con una capacità ricettiva superiore a 370mila letti  e hanno occupato quasi 38.562 dipendenti, con un picco di 50.193 nel mese di agosto.

Qui l’interrogazione: http://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=5/10529&ramo=CAMERA&leg=17

Qui il comunicato stampa: http://www.adrianagalgano.it/comunicati/terremoto-ora-zone-franche-danno-indiretto/

Emendamenti Civici e Innovatori al Decreto Terremoto

Abbiamo chiesto di istituire le zone franche urbane nelle aree danneggiate dagli eventi sismici in Umbria, Lazio, Marche e Abruzzo e che di prevedere contributi per il riconoscimento del danno indiretto alle attività economiche che, pur non essendo state danneggiate direttamente dal sisma, hanno subito comunque una perdita di fatturato. Inoltre, abbiamo sollecitato massicce campagne di promozione per risollevare il turismo duramente colpito dalla errata comunicazione delle prime ore che ha fatto sembrare le regioni come interamente terremotate.

Qui il comunicato stampa: http://www.adrianagalgano.it/comunicati/terremoto-decreto-sviluppo-opportunita-regioni-colpite/

La consegna al centro Prociv dei viveri che abbiamo raccolto per le popolazioni terremotate

Raccolta viveri per le popolazioni terremotate dell’Umbria

A seguito delle ultime scosse di ottobre, che hanno portato ad un aumento anche in Umbria delle persone che avevano bisogno di assistenza e vista l’urgenza, ci siamo attivati in 48 ore per una raccolta di viveri che ha coinvolto una settantina di persone e due punti di raccolta presso la profumeria Limoni di Madonna Alta di Perugia e il parrucchiere Marco Venanzi di Borgo Trevi. Siamo riusciti a consegnare al centro regionale di Protezione civile di Foligno: 320 kg di pasta, 75 litri d’olio, 245 litri di pomodoro, 92 kg di biscotti, 235 barattoli di scatolame vario, 30 kg di farina e 10 kg tra sale e zucchero.

Ddl terremoto, dichiarazione di voto favorevole gruppo Civici e Innovatori

Esprimendo il voto favorevole dei Civici e Innovatori al decreto sul terremoto presentato dal Governo, ho chiesto di istituire una ‘no tax area’ nei territori colpiti dagli eventi sismici per evitarne lo spopolamento e la desertificazione industriale. Per farlo è indispensabile procedere all’approvazione di una norma nazionale sulle zone economiche speciali in linea con l’ordinamento comunitario sul tema degli aiuti di stato con l’obiettivo di attrarre nuovi investimenti, sviluppare l’occupazione e rilanciare il tessuto economico.

Qui il video: https://youtu.be/qDj6F9vhb2k

Qui il comunicato: http://www.adrianagalgano.it/comunicati/terremoto-galgano-ora-governo-crei-no-tax-area/

Insieme ai sindaci alla riapertura del centro storico di Norcia

Mozione su ricostruzione terremoto Centro Italia

Nella mozione di Civici e Innovatori, abbiamo chiesto al Governo di impegnarsi ad utilizzare lo strumento del credito d’imposta per garantire risorse certe per la ricostruzione a famiglie e imprese e per velocizzare gli interventi. Abbiamo, inoltre, previsto di inserire le scuole tra le infrastrutture strategiche sulle quali indirizzare le risorse e chiesto che non vengano attribuiti ulteriori oneri economici o burocratici ai cittadini.

Puoi leggerla qui: http://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=1/01368&ramo=CAMERA&leg=17

Qui il comunicato stampa: http://www.adrianagalgano.it/comunicati/terremoto-credito-imposta-per-rapida-ricostruzione/

Ddl terremoto, ordine del giorno per rilanciare il settore turistico

Un risultato importante è stata l’approvazione di questo ordine del giorno con il quale si punta a favorire il ritorno dei turisti nelle aree che non sono state direttamente interessate dagli eventi sismici ma che, purtroppo, ne hanno subito gli effetti tanto quanto quelle danneggiate. In particolare ho chiesto di riconoscere alle aziende del settore turistico il danno indiretto, di incentivare le imprese situate in aree sismiche a stipulare assicurazioni contro i rischi connessi ai terremoti, di istituire la cosiddetta ‘busta paga pesante’ per consentire ai lavoratori di poter usufruire dello stipendio al lordo delle imposte e di predisporre in Rai trasmissioni che promuovano la bellezza di questi territori.

Qui il comunicato: http://www.adrianagalgano.it/comunicati/terremoto-rilanciare-turismo-primo-passo-far-ripartire-economie-locali/

In visita nelle zone di Umbria e Marche colpite dal terremoto

Ddl terremoto, relatrice in commissione Attività produttive

Sono stata relatrice del decreto Terremoto in commissione Attività Produttive e ho fatto inserire nelle premesse del parere espresso sul testo uno specifico paragrafo nel quale si evidenzia la necessità di promuovere l’attività turistica nelle quattro regioni colpite dal sisma. Non solo attraverso la predisposizione del programma da parte del Commissario straordinario ma anche con una serie di azioni sui principali canali di comunicazioni, soprattutto attraverso campagne di promozione in grado di sensibilizzare i turisti a recarsi in località non direttamente colpite.

Mail a Giovanni Parapini, direttore Comunicazione Rai, per sollecitare trasmissioni su Umbria per rilancio turismo

Ho scritto una mail a Giovanni Parapini, direttore della Comunicazione in Rai, per sollecitare la messa in onda di trasmissioni per ripristinare la correttezza dell’informazione rispetto alle regioni interessate dagli eventi sismici che rischiano una ‘desertificazione turistica’ perché sono state fatte apparire come aree interamente terremotate quando soltanto una porzione ridotta ha effettivamente subito danni.

Ordine del giorno micro-interventi scuole province terremotate

Ho presentato un ordine del giorno per impegnare il Governo a destinare risorse per 3 milioni di euro a micro-interventi per la messa in sicurezza degli edifici scolastici delle province di Perugia, Teramo, Ascoli Piceno, Macerata e Rieti colpite dagli ultimi eventi sismici. Sono lavori che consistono, ad esempio, nella messa a norma di vetri ed infissi, nell’ancoraggio dei mobili ai muri e nella sistemazione di plafoniere e lampadari, e sono fondamentali al fine di mettere in sicurezza le scuole evitando danni a studenti, docenti e personale presente. Ma, sono soprattutto indispensabili per non alimentare situazioni di panico generalizzato che possono produrre conseguenze gravi tanto quanto quelle conseguenti alle scosse sismiche.

Informativa premier Renzi su eventi sismici Centro Italia, intervento Galgano

Ho chiesto al Governo di attribuire ai sindaci, in casi di straordinaria necessità come il terremoto, la possibilità di fare ordinanze per trasformare gli annessi e le pertinenze in legno alle abitazioni principali in presidi di protezione civile e al Parlamento di sostenere con forza la richiesta presentata dall’Italia all’Europa di togliere subito dal patto di stabilità le risorse per gli interventi antisismici per le scuole. Inoltre, ho evidenziato che sarebbero auspicabili, per riavviare l’economia nelle quattro regioni colpite dal sisma, l’adozione della cosiddetta ‘busta paga pesante’ per i lavoratori e l’istituzione di una ‘no tax area’ nei comuni danneggiati.

Qui il video: https://youtu.be/tq9xqnIcgAM

Qui il comunicato: http://www.adrianagalgano.it/comunicati/no-tax-area-comuni-colpiti/

Mozione maggioranza terremoto

Sono  riuscita a far inserire nella mozione di maggioranza, approvata dalla Camera, l’utilizzo del credito di imposta come strumento per garantire risorse certe e immediate  per la ricostruzione a cittadini e imprese, l’inclusione delle scuole tra le infrastrutture strategiche in vista della ripartizione dei fondi e l’impegno a non imporre ulteriori oneri economici e burocratici ai cittadini. Un risultato importante.

Qui il video su intervento alla Camera: https://youtu.be/34Iy1X5LGoA

Qui il comunicato: http://www.adrianagalgano.it/comunicati/terremoto-credito-imposta-per-rapida-ricostruzione/

Audizione in commissioni Camera e Senato sottosegretario De Vincenti su terremoto 24 agosto, intervento Galgano

Sono intervenuta, dopo le comunicazioni di De Vincenti, per ribadire la priorità di lavorare per assistere gli sfollati e chiedendo, per questo, di intervenire urgentemente sulla viabilità . Ho riportato la proposta del sindaco di Norcia che aveva suggerito di consentire ai privati di dotarsi, a proprie spese, di annessi in legno che possono ospitarli in queste situazioni di emergenza che rimarrebbero anche in caso di necessità  future. Ho ribadito l’importanza, per la ricostruzione, di seguire i modelli virtuosi del passato come quello dell’Umbria e dell’Emilia Romagna, assegnando le risorse senza imporre le fasce di priorità e portando avanti un sistema integrato per i lavori nei centri danneggiati per garantire omogeneità e velocità degli interventi. Inoltre, ho chiesto di prevedere forme di sostegno per le attività economiche e per il comparto turistico.

Qui il video intervento in commissione: https://youtu.be/-YNie0EgYiQ

Qui il comunicato: http://www.adrianagalgano.it/comunicati/terremoto-24-agosto-ora-tocca-politica-azioni-rapide-efficienti/

La riunione sulle misure per il terremoto con i parlamentari organizzata dalla Regione Umbria

Lettera ai deputati di SC per sostenere richieste Regione Umbria per gestione emergenza terremoto 24 agosto

Ho inviato una lettera dei deputati del mio gruppo parlamentare chiedendo il loro sostegno rispetto alle richieste avanzate dalla Regione Umbria sia per la gestione delle prime fasi dell’emergenza che per la successiva ricostruzione. Ho, inoltre, sottolineato come sia importante, una volta superata l’emergenza, avviare la ricostruzione seguendo modelli che in passato hanno dato prova di funzionare al meglio come accaduto in Umbria, Emilia Romagna e Friuli restituendo ai cittadini la loro quotidianità e facendo ripartire le economie locali

Qui il comunicato: http://www.adrianagalgano.it/comunicati/terremoto-la-ricostruzione-valgano-modelli-umbria-emilia-friuli/

Cordoglio vittime terremoto 24 agosto

Ho espresso vicinanza e cordoglio alle famiglie delle vittime del terremoto che ha colpito Amatrice, Accumuli, Pescara del Tronto e Norcia e a tutti coloro che in pochi secondi si sono visti crollare una vita intera. Ho, anche, ringraziato le Istituzioni, la Protezione civile e le Forze dell’ordine  e i tanti volontari che tempestivamente, sin dalle prime ore dal sisma, si sono messi al lavoro ininterrottamente per i soccorsi.

Qui il comunicato: http://www.adrianagalgano.it/comunicati/terremoto-messa-sicurezza-territori-ad-elevato-rischio/