Ordini del giorno

Calendarizzazione annuale della legge sul mercato

Considerata l’importanza delle misure di liberalizzazione per il miglioramento del contesto economico in cui operano le imprese italiane e per la riduzione dei costi per i cittadini, ho deciso di depositare questo ordine del giorno, approvato dal Governo, nel quale sollecito l’Esecutivo ad adottare, in ottemperanza a quanto stabilito dall’articolo 47 della legge n. 99 del 2009, ogni anno una legge per il mercato e la concorrenza, presentandola tempestivamente dopo la trasmissione della relazione annuale dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato.
Leggi tutto »

Semplificare norme navigazione da diporto commerciale

Semplificare e razionalizzare la normativa relativa alla navigazione da diporto ai fini commerciali, per non perdere ulteriori posti di lavoro in questo ricco settore, e attuare tempestivamente le disposizioni sull’Iscrizione nel registro commerciale. Sono le richieste che ho formulato nel mio ordine del giorno presentato in Aula.
Leggi tutto »

Riforma Costituzione, competenze Ue al Senato

Nell’ordine del giorno si fa riferimento alle modifiche apportate all’articolo 55 della Costituzione in base alle quali al Senato vengono attribuite le competenze in materia di Unione europea. Funzioni che, a mio avviso, dovrebbero invece essere riservate alla Camera dei deputati e solo per le materie di interesse regionale e locale al nuovo Senato rappresentando, quest’ultimo, le istituzioni territoriali.
Leggi tutto »

Sostegno attività didattiche delle scuole nei musei

Siamo sempre più consapevoli di quanto la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale italiano sia fondamentale per il rilancio del Paese e per fare in modo che i musei esercitino la responsabilità sociale che hanno nei confronti della comunità territoriale di riferimento, devono porsi in una posizione “aperta” e “di ascolto” anche nei confronti dei giovani e della scuola, per interagire efficacemente con la società contemporanea. Per questo ho presentato il testo in questione che punta ad assumere iniziative, anche legislative, per promuovere il sostegno alle attività didattiche per le scuole nei musei essendo convinta che la conoscenza del nostro patrimonio può combattere i fenomeni di esclusione e diventare terreno di sperimentazione per nuove forme di cittadinanza culturale.
Leggi tutto »

Ordinamento bancario, recepimento della direttiva 2013/36/Ue: niente provvedimenti non previsti

La Commissione Finanze della Camera dei deputati, nella propria relazione finale, ha richiesto che tutti i provvedimenti di attuazione o esecuzione della direttiva 2013/36/UE, destinata ad innovare l’ordinamento bancario vigente, non eccedano i limiti di quanto previsto nella stessa mentre nel documento di recepimento pubblicato dalla Banca d’Italia viene introdotta una nuova disciplina su aspetti strategici dell’organizzazione delle banche italiane non prevista dalla direttiva europea, né ad essa in qualche modo riconducibile. Per questo ho presentato un ordine del giorno volto a garantire che tutti i provvedimenti normativi che saranno adottati ai sensi della delega, o comunque in recepimento della citata direttiva, sia aventi forza di legge primaria, sia aventi natura di normativa secondaria, di attuazione o esecuzione, risultino pienamente rispettosi del contenuto e dei limiti della stessa e del regolamento evitando, così, che vengano apportate modifiche all’ordinamento bancario vigente diverse da quelle espressamente richieste dall’Europa.
Leggi tutto »

 Stalking, querela irrevocabile rischia di indurre vittime a non denunciare

Il testo originario del decreto-legge modificava la disciplina della querela presentata per stalking disponendo che, una volta presentata, è irrevocabile tuttavia le Commissioni riunite hanno stabilito che diventi tale solo se attiene a fatti commessi mediante minacce reiterate dal coniuge, o da soggetto che sia o sia stato legato da relazione affettiva alla persona offesa, o se il fatto è commesso attraverso strumenti informatici o telematici; in tutti gli altri casi la remissione della querela può essere soltanto processuale. Questa novella è stata introdotta per proteggere la donna da eventuali minacce e pressioni, ma può al tempo stesso indurla a rinunciare alla presentazione della querela. Ho quindi presentato un ordine del giorno che prevede un attento monitoraggio degli effetti della disposizione introdotta, valutando l’opportunità o meno di modificarne il contenuto.
Leggi tutto »

Misure per velocizzare il rilascio del Durc

Il decreto-legge che ha sbloccato i primi pagamenti vantati nei confronti delle pubbliche amministrazioni da parte delle imprese è stato un provvedimento fortemente atteso soprattutto dalle piccole e medie imprese. Il testo prevede che, ai fini degli accrediti, si accerti la regolarità contributiva delle aziende attraverso la trasmissione del DURC alle amministrazioni aggiudicatrici o acquisendolo d’ufficio tuttavia tra i fattori che penalizzano le imprese vengono rilevati il ritardo e le lentezze burocratiche connesse con il rilascio del Durc stesso da parte degli enti preposti col rischio di ritardi sugli inizi dei lavori e di essere lasciati fuori dalle gare. Ho, quindi, deciso di predisporre questo ordine del giorno per sollecitare l’adozione di misure per velocizzare i tempi di attesa per il rilascio del documento di regolarità contributiva.
Leggi tutto »

Esigibilità prestazioni sanitarie previste dai Lea

E’ stato accolto il mio ordine del giorno per iniziative a breve termine necessarie per assicurare la corretta attuazione e la concreta esigibilità delle prestazioni sanitarie e socio-sanitarie previste dai Livelli essenziali di assistenza (Lea) alle persone con handicap invalidanti gravi, agli anziani malati cronici non autosufficienti, ai soggetti colpiti dal morbo di Alzheimer o da altre forme neurodegenerative e di demenza senile e ai pazienti psichiatrici, assicurando loro l’erogazione delle prestazioni domiciliari, semiresidenziali e residenziali.
Leggi tutto »